Cataloghi e samples folder per marmi e ceramiche

Cataloghi e samples folder per marmi e ceramichePer i settori arredamento, marmi e ceramiche l’export è il futuro: dopo anni di crisi, il mercato interno non è più sufficiente a garantire la ripresa ed è inevitabile allungare lo sguardo oltre confine.

Il fascino del design italiano continua a conquistare i compratori esteri e a fare da traino. Questo significa una sola cosa: il marchio Made in Italy, ora più che mai, deve essere sinonimo di eccellenza e qualità.

Naturalmente, il risultato può essere raggiunto solo con azioni di marketing ben pianificate. Nonostante la filiera dell’edilizia non sia ancora tornata ai livelli pre-crisi, le aziende specializzate in marmi e ceramiche d’arredamento possono e devono ritornare a investire nel marketing, non solo digitale: sono le relazioni dirette con i buyer (architetti, impresari edili, ecc.), tanto in fiera quanto negli studi di progettazione o nei cantieri, che alla fine fanno la differenza.

Cosa significa in questo caso curare l’immagine di un’azienda? È semplice: significa dotarsi di campionari e cataloghi personalizzati, di qualità, pensati in modo funzionale e razionale per facilitare il lavoro del rappresentante e allo stesso tempo valorizzare il prodotto.

Questo articolo di stampamedia.net ci spiega molto chiaramente che i volumi di stampa di campionari e cataloghi, in conseguenza della recente crisi economica, sono calati. Si tratta ora di affrontare un mercato più ristretto con una maggiore concorrenza, contro la quale si compete anche sul piano della costruzione del messaggio aziendale. C’è stato, insomma, uno spostamento cruciale del focus di attenzione dalla quantità alla qualità, che le aziende del settore non possono ignorare. È questo lo spazio per i nuovi investimenti.

 

Samplesfolder: scatole personalizzate e campionari

Il ruolo del web nel settore dell’arredamento sembra aver trovato la sua massima espansione. Ma attenzione: le nuove tecnologie, come la realtà aumentata (per vedere i modelli in 3D) direttamente da cartaceo attraverso smartphone e tablet, non potranno mai sostituire gli effetti cromatici e tattili offerti da un campione reale.

Non si tratta infatti solo di fornire un supporto all’immaginazione, per inquadrare quel particolare elemento d’arredo nell’ambiente finale in cui andrebbe posto. Si tratta di testare, nella realtà, la risposta sensoriale al tatto e all’occhio che quell’elemento stimola. Il contatto fisico è una delle fonti più potenti di riposta cerebrale, che può declinarsi in positivo o in negativo. Toccando quel particolare materiale direttamente dal campionario, saggiando consistenza, temperatura e texture, posso stabilire una connessione emozionale che mi farà decidere o meno di sceglierlo definitivamente.

In più, il campionario risolve una questione più tecnica che riguarda progettisti e fornitori: quel materiale come si presenta realmente alla vista? Come rifrange la luce in quel particolare ambiente? Come si armonizza con gli altri materiali e i colori già scelti?

Sono tutte questioni che si possono affrontare e risolvere solo con un campione di materiale reale alla mano. Ecco la vera importanza di ricorrere a campionari ben fatti, di investire in samples folder personalizzati e di qualità per organizzare e conservare al meglio i campioni aziendali.

 

Cataloghi per marmi e ceramiche

Chi decide di arredare uno spazio con superfici di pregio ha in mente un’esperienza architettonica ben precisa. Le infinite proposte del mercato, anche all’interno delle linee di una stessa azienda, vengono vagliate con attenzione progettuale. Una volta ristretta la cerchia delle possibilità non rimangono che sottili componenti soggettive a indirizzare la scelta su una ceramica o un marmo invece di altri.

Questo elemento soggettivo si può far scattare solo attraverso un’esperienza del catalogo ricca e curata in ogni dettaglio, che può fare veramente la differenza. Il progetto grafico, anche qui, è fondamentale per stimolare l’immaginazione, veicolare dei significati coerenti con la filosofia aziendale e dare un’impressione di ordine e controllo al cliente, che potrebbe sentirsi sopraffatto dalla vasta gamma di elementi tra cui scegliere.

Abbiamo spiegato come e perché fare particolare attenzione a ordine e struttura nella costruzione di un catalogo in questa guida.

 

Un’idea (tecnologica) in più: la realtà aumentata

Grazie alla combinazione di tecnologie moderne e cataloghi cartacei è possibile offrire ai clienti un’esperienza del prodotto più ricca: la realtà aumentata.

Grandi brand dell’interior design come Ikea sfruttano già queste tecnologie per mostrare in digitale come i prodotti potrebbero collocarsi nell’ambiente finito. Questo facilita molto la scelta delle dimensioni del prodotto e del posizionamento nello spazio, permettendo di gestire le distanze reciproche tra gli oggetti.

Tutto ciò non significa sostituire i mezzi tradizionali, ma potenziarli e integrarli per offrire al cliente una visione a 360 gradi.

Contatti

Email: amministrazione@novacartotecnicaroberto.it | commerciale@novacartotecnicaroberto.it Tel.: 085.2015595 Fax: 085.8425566 Cel.: 328.2818798 | 345.4009948

Viale Manzoni Snc – Zona Art.le Ripoli, 64023 Mosciano Sant’Angelo TE  

Pin It on Pinterest