Progettare dei volantini pubblicitari (a cosa prestare attenzione)

perchè usare i volantiniAppoggiati sui cruscotti o le maniglie delle macchine, nella casetta della posta o passati direttamente in mano nelle piazze i volantini sono uno degli strumenti di comunicazione più utilizzati da aziende e organizzazioni per promuovere il proprio messaggio.

Quando un’azienda sceglie questo strumento dovrebbe assicurarsi che il messaggio veicolato sia interessante per il pubblico di destinazione e che l’aspetto grafico sia coerente con le finalità dell’azione commerciale.

Cosa scrivere sui volantini

Nel predisporre il testo il nostro consiglio è iniziare dalle informazioni essenziali per il vostro pubblico e da quelle che lo porteranno a dare valore al volantino appena ricevuto.

I rischi maggiori di ogni campagna mezzo flyer sono infatti quelli di fornire informazioni incomplete, o peggio fuorvianti (anche se in buona coscienza), e di risultare inutili e quindi dimenticati.

Vogliamo proporvi due esempi pratici di quali conseguenze possono avere dei flyer con informazioni parziali o fuorvianti.

Esempio di informazioni parziali

Per l’inaugurazione di un nuovo negozio è stato distribuito un volantino in cui le informazioni in evidenza sono la data e il luogo dove si trova il negozio, più sotto si fa riferimento ad un buffet per festeggiare, un’ottima idea per attirare i curiosi.

In questo flyer manca però l’ora in cui inizia l’evento.
Dare per scontata un’informazione di questo tipo rischia di rendere molto meno efficace il nostro evento di apertura.

Esempio di informazioni fuorvianti

Questo esempio arriva direttamente da una recensione che ci è capitato di leggere on line.
Un locale in riva al mare ha promosso un aperitivo cenato a prezzo fisso attraverso la distribuzione dei flyer.

Gli utenti attratti dall’offerta l’hanno colta al volo solamente che, per loro disappunto, l’aperitivo era di terra. Il cliente dava per scontato che il locale, essendo fronte mare offrisse aperitivi di mare.
Errore di comunicazione o comunicazione “furba”? Resta il fatto di una recensione negativa.

Creazione grafica dei volantini

La chiarezza non passa solo attraverso la scelta delle parole ma anche attraverso la realizzazione grafica del flyer. Un grafico di professione sarà sicuramente in grado di rendere il messaggio chiaro e graficamente attraente, ma se avete optato per una soluzione “fai da te” vi consigliamo di prestare attenzione a:

  • Limitare l’uso dei font: i caratteri disponibili per personalizzare il testo sono migliaia e il rischio di strafare è sempre dietro l’angolo. Per andare sul sicuro vi consigliamo di provare l’abbinamento di due font alla volta, preferibilmente graziati con bastoni, come suggerito da Canva.
  • Equilibrio: la disposizione sul “foglio” bianco di testo e foto deve trovare il giusto equilibrio. Troppo testo rischia di spaventare il possibile lettore, troppe immagini rischiano di soffocare il messaggio.
  • Evidenza al titolo: la prima riga che deve essere letta deve essere evidenziata attraverso l’uso di un font speciale, o con il colore e dimensione. Il successo del vostro volantino dipende da quanto riuscirete ad attirare l’attenzione fin dal primo sguardo.

Abbinare i volantini alla pubblicità su Facebook

In un mondo sempre più online la promozione tramite volantino si può abbinare alla promozione attraverso i social per un maggior impatto in termini di richiamo alla memoria.

Utilizzare la stessa identica grafica del volantino è però un errore.
Infatti le inserzioni a pagamento su Facebook suggeriscono di limitare il testo al 20% del totale dell’immagine, pena ridurre considerevolmente il pubblico raggiunto.

Se avete pianificato di fare promozione anche con i social ricordatevi di chiedere al grafico che ha realizzato il vostro flyer anche una versione per Facebook con testo ridotto e dimensioni 1200x628 px.

(Nota: la limitazione vale solo per i post a pagamento, nella vostra bacheca potrete tranquillamente usare la versione standard del volantino).

Pin It on Pinterest